Aggiornata la scadenza per rivalutazioni terreni e partecipazioni societarie

Aggiornata la scadenza per rivalutazioni terreni e partecipazioni societarie

Riaperti i termini dal DL Rilancio: rivalutazioni partecipazioni societarie e terreni entro il 15 NOVEMBRE 2020. 

L’art. 137 del Decreto Rilancio (decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34) dispone l’ennesima proroga della rideterminazione dei valori di acquisto dei terreni e delle partecipazioni non negoziate nei mercati regolamentati. La possibilità di una rivalutazione “a pagamento” del costo delle partecipazioni non quotate e dei terreni risulta di particolare interesse per il contribuente che preveda di realizzare un capital gain/plusvalenza dalla cessione a titolo oneroso di detti beni; in tal caso, infatti, risulta possibile ridurre il plusvalore emergente in sede di realizzo mediante l’adozione, quale costo fiscalmente riconosciuto, del valore attribuito come risultante da apposita relazione giurata di stima.

Chi può rivalutare?

– persone fisiche non esercenti attività d’impresa;

– società semplici, società e associazioni ad esse equiparate ai sensi dell’art. 5 TUIR;

– enti non commerciali per quel che attiene alle attività non inerenti all’attività d’impresa;

– soggetti non residenti, privi di stabile organizzazione in Italia.

L’aliquota della rivalutazione

Le aliquote dell’imposta sostitutiva sono stabilite nella misura dell’11%:

– sia per le partecipazioni che, alla data del 1° luglio 2020, risultano qualificate ai sensi dell’art. 67, comma 1, lett. c), del TUIR, sia per le partecipazioni non qualificate;

– sia per i terreni edificabili e con destinazione agricola.

La rivalutazione del valore di quote e terreni posseduti alla data del 1° luglio 2020 potrà essere effettuata a condizione che il versamento dell’imposta sostitutiva (pari all’11%) avvenga entro il 15 novembre 2020 (in un’unica soluzione o in tre rate di pari importo con scadenza annuale). Entro la medesima data deve essere redatta e giurata anche la perizia di stima.

Studio Albanese possiede una comprovata esperienza in materia ed è in grado di supportare la propria Clientela nell’adempimento degli obblighi di legge entro i termini previsti. Per richiedere una consulenza gratuita e una prima verifica, è possibile mettersi in contatto con i nostri professionisti inviando un messaggio all’indirizzo info@studioalbanesesrl.it, specificando nell’oggetto della mail “CONSULENZA RIVALUTAZIONE”.

Info sull'autore

Staff administrator